Un Sacchi di stabilità per Federlazio: presidente all’unanimità

Torna verso la normalità Federlazio Latina, la Federazione delle piccole e medie imprese del Lazio. Franco Sacchi è stato eletto all’unanimità presidente degli imprenditori. Si chiude così in maniera definitiva la lacerazione che un anno fa era culminata con l’addio di alcuni importanti soci. Tra cui l’allora presidente Olivetti. (leggi qui Terremoto in Federlazio: Olivetti se ne va. I sospetti su Frosinone e leggi anche qui All’assemblea di Federlazio hanno tentato un golpe).

Franco Sacchi è stato eletto all’unanimità: è imprimo segnale di compattezza ritrovata. L’altro segnale è dato dal numero dei presenti all’Assemblea dei Soci Federlazio della Sede di Latina: oltre 280 le presenze dichiarate.

Il nuovo presidente Franco Sacchi, Amministratore Unico della Sacchi Pallets srl di Aprilia, azienda leader europea nella produzione di Pallets. Il Presidente sarà affiancato da due Vice Presidenti, Umberto Mazzuferi della Mazzuferi Group s.r.l. di B.go Carso e Ivano Piccenoni di Innbamboo s.r.l. di Latina.

Franco Sacchi prende il posto di Silvio Rossignoli che, nonostante il suo ruolo di Presidente regionale della Federlazio, ha dato la disponibilità a traghettare la sede di Latina in questi ultimi mesi fino al rinnovo di oggi.

L’incontro è stato coordinato dal Direttore di Federlazio Latina, Claudio Malagola, che in un anno riuscito a riannodare i fili dell’associazione con il territorio (leggi qui Federlazio, Malagola è il nuovo direttore di Latina).

A dimostrazione delegare con il territorio, nel corso dell’assemblea si è svolto anche il convegno ”Nuovi obblighi, procedure e responsabilità degli amministratori e degli organi di controllo delle imprese”, realizzato in collaborazione con l’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Latina. Nei loro interventi, il Presidente dell’Ordine Efrem Romagnoli e il Presidente dell’Istituto per il Governo Societario nonché Presidente dell’Accademia romana di Ragioneria, Paolo Moretti, hanno ribadito l’importanza delle procedure riguardo i nuovi obblighi di nomina degli Organi di Controllo nelle S.r.l., la responsabilità degli amministratori nella gestione delle imprese e la necessità di una riforma del sistema fiscale per la crescita del Paese.

Il primo intervento

Le prime parole del presidente Franco Sacchi sono state di ringraziamento all’assemblea per la fiducia dimostratagli. Ed al presidente regionale Silvio Rossignoli per il lavoro svolto. Sacchi ha detto di voler consolidare la storia cinquantennale di Federlazio sul territorio Pontino attraverso un rapporto sempre più sinergico tra le Imprese e tra le stesse ed il mondo delle Istituzioni.

«Soltanto attraverso un nuovo modo di essere Associazione, lanciato da Federlazio con il progetto Go Business! due anni fa, si potrà rispondere alle continue trasformazioni socio-economiche in atto».

«Le associazioni di categoria – ha ribadito il neo presidente Sacchi – devono avere la forza, il coraggio, la volontà di cambiare pelle, di trasformarsi, come un qualsiasi altro soggetto, in una società in continuo movimento. Noi come Associazione lo stiamo già facendo».

Il patto con Confimi

Nel corso del suo intervento, il presidente Sacchi ha ricordato che recentemente Federlazio ha aderito a livello nazionale a Confimi Industria (Confederazione dell’Industria Manifatturiera Italiana e dell’Impresa Privata). Una realtà che oggi rappresenta circa 40 mila imprese che impiegano 495 mila lavoratori e sviluppano un fatturato aggregato di quasi 80 miliardi di euro.

«Grazie a questa adesione, Federlazio riuscirà a dare risposte sempre più puntuali alle richieste delle aziende, rafforzando ancora di più la rappresentanza delle Pmi non solo a livello locale ,ma anche in ambito nazionale».

La benedizione di Mocci e Rossignoli

«Faccio i miei personali complimenti al Presidente Franco Sacchi per la sua nomina alla guida della nostra Associazione – ha detto il presidente Silvio Rossignoli -. Il presidente Sacchi è nostro prestigioso associato da ben 40 anni, conosce quindi benissimo la Federlazio, e questo è motivo ulteriore di orgoglio per tutti noi. Non ho alcun dubbio nel dire che le sue capacità umane ed imprenditoriali saranno il valore aggiunto per la nostra sede di Latina».

«Sono molto felice che la scelta dei nostri imprenditori sia caduta su Franco Sacchi, una persona che ha fatto la storia della Federlazio – ha aggiunto il direttore di Federlazio Latina, Claudio Malagola -. Da quando ricopro il ruolo di Direttore della sede di Latina ho trovato subito in lui una persona estremamente preparata, da cui poter attingere grazie alla sua esperienza e al gran senso di appartenenza nei confronti dell’Associazione».

«Sono particolarmente soddisfatto per la nomina del nuovo Gruppo Dirigente – ha concluso il Direttore Generale Federlazio, Luciano Mocci. Con la nomina del nuovo Presidente si è completato il rinnovamento della sede di Latina. Sono certo che la squadra appena eletta darà un valido contributo nello scrivere un nuovo capitolo nella storia di una Associazione che vanta 50 anni di vita».