Stelvio e Giulia fanno il record a marzo negli Usa

Giulia e Stelvio segnano un nuovo record storico di vendite negli Usa. Numeri che riaprono le speranze per i lavoratori andati a casa nel novembre del 2017. Tutti i dati.

E’ marzo il mese record di Alfa Romeo negli Stati Uniti. Un mese che fa sembrare l’obiettivo delle 20mila immatricolazioni del biscione, da qui a dicembre, oltre oceano, facilmente raggiungibile.

Un dato che fa prendere corpo al sogno riassunzione per una parte dei 532 interinali che a novembre del 2017 avevano dovuto lasciare lo stabilimento di Cassino Plant proprio a causa dei ridotti volumi di vendita.

Il sogno prende corpo grazie ai dati di vendita di Giulia e Stelvio nel terzo mese del 2018: numeri di livello molto alto. La crescita del marchio negli States è infatti pari al 14%, grazie alla spinta propulsiva di Jeep ed Alfa Romeo. Il marchio del biscione ha infatti piazzato 2576 immatricolazioni in tutto il mese di marzo 2018.

E’ questo il miglior risultato mensile di sempre, con il superamento, per la seconda volta dopo il dicembre dello scorso anno, di quota 2 mila unità vendute.

Rispetto a marzo 2017, quando lo Stelvio non era ancora disponibile, le vendite sono crescite del 364%.

Numeri esorbitanti che fanno capire l’importanza del SUV prodotto a Cassino nella strategia internazionale del gruppo.

Il successo di marzo è equamente diviso tra Giulia e Stelvio, la cui espansione si è stabilizzata su livelli molto positivi.

Il dato di marzo infatti rivela che le Giulia immatricolate negli Stati Uniti nel mese sono state 1284, mentre Stelvio si è attestato a quota 1270.

Per entrambe le auto prodotte a Cassino si tratta del miglior risultato di sempre nella loro breve, ma intensa, carriera a stelle e strisce.

Il resto delle Alfa vendute negli States, quindi le 22 immatricolazioni che mancano togliendo le produzioni di Cassino, appartengono alla sportiva 4c, in netto calo rispetto allo scorso anno.

Nel 2018 da gennaio a marzo, volendo fare un calcolo sull’aggregato dei tre mesi, Alfa Romeo ha immatricolato negli Stati Uniti 5792 modelli, con una crescita rispetto ai primi tre mesi del 2017 pari ad un +424%.

Di questi modelli, le Giulia sono state 3085, con una crescita del 220% rispetto al 2017; Stelvio invece si ferma a 2653.

Ora toccherà vedere se nei prossimi mesi Giulia verrà sopravanzata da Stelvio o se resterà la berlina l’auto del biscione più amata dagli americani.

E non dimentichiamoci degli aggiornamenti dedicati solo al Nord America: nelle prossime settimane verrà presentato a New York il nuovo pack nero edizione, una serie di accorgimenti dedicati agli acquirenti americani che potrebbero far raggiungere senza troppi problemi l’obiettivo delle 20 mila vendite Alfa in un anno negli States.

.