Ancora fuga da Roma: pure Peugeot-Citroen se na va a Milano

Dopo SkyTg24, Mediaset, società petrolifere e farmaceutiche, ora anche Psa (Citroen – Peugeot – Opel) annuncia che lascerà Roma per trasferirsi a MIlano. Cancellati altri 140 posti di lavoro

Ancora una fuga da Roma. Ancora un trasloco a Milano. Altri posti di lavoro che saltano nella Capitale. Mette i bagagli in auto e lascia Roma anche  P.S.A. (Peugeot-Citroen) che da circa un anno ha acquisito il marchio Opel. Va via dalla storica sede romana di via Andrea Millevoi. Entro il 30 ottobre trasferirà tutto nel capoluogo lombardo.

La stessa strada della fuga da Roma già intrapresa da SkyTg24, dalle redazioni dei Tg Mediaset, da alcuni dei principali marchi petrolchimici e del ramo farmaceutico.

Ai lavoratori è stato concesso tempo fino all’8 giugno per comunicare l’eventuale  disponibilità al trasferimento. In caso contrario riceveranno una liquidazione pari a 12 mensilità.

La P.S.A. (Peugeot-Citroen) a Roma occupa 140 dipendenti: 90 hanno mansioni amministrative e 50 sono venditori. Molti di loro sono donne tra i 40 ed i 50 anni, con figli che vanno a scuola. Quasi tutte (in media 8 su 10) hanno già fatto sapere che non sono nelle condizioni di potersi trasferire a Milano.

Il trasferimento a Milano per molti dei dipendenti non significherebbe solo dividere la famiglia ma raddoppiare anche le spese. Infatti, quasi tutti hanno un/una coniuge che lavora a Roma e non potrebbero seguirli nel trasferimento a Milano. Lì poi sarebbe necessario trovare una casa, i cui costi si aggiungerebbero a quelli dell’attuale abitazione a Roma.

I segretari generali della Uil Lazio e della UilTucs regionale, Alberto Civica e Giuliana Baldini stanno tentando una trattativa con P.S.A. Hanno chiesto un intervento del governatore Nicola Zingaretti.

Per il sindacato Roma è «una città che non solo non riesce a creare nuove opportunità’ ma sta perdendo anche quell’occupazione un tempo considerata stabile».

.