Giulia e Stelvio spingono i numeri Alfa Romeo anche a gennaio

Nel primo mese del 2018 Alfa Romeo ha distribuito in totale 7467 vetture, con una crescita del 24% rispetto al gennaio del 2017. Il ruolo fondamentale di Giulia e Stelvio

L’inizio del 2018 è stato sprint per le immatricolazioni Alfa Romeo. Nelle scorse ore sono stati infatti diffusi i dati consuntivi di gennaio riguardo le vendite di auto nelle nazioni europee. Alfa Romeo nel primo mese dell’anno ha distribuito in totale 7467 vetture, con una crescita del 24% rispetto al gennaio del 2017.

La performance caratterizzata soprattutto da Giulia e Stelvio, i due modelli di punta prodotti a Cassino, ha fatto fare un piccolissimo passo al marchio nel quadro automobilistico continentale.

Facendo ancora un passo indietro, si può capire quale siano stati i volumi della crescita del marchio in due anni, realizzati grazie alle produzioni di Cassino. Nel 2017 erano state vendute 6000 unità in Europa, con una crescita rispetto al 2016 di un ulteriore 31%. Il conto porta a dire che, in due anni, Alfa riesce ad aumentare le sue vendite in un mese di circa 3000 unità.

Ciò significa che Giulia e Stelvio oramai hanno raggiunto una piena diffusione in tutta Europa e continuano a registrare significativi volumi di vendita.

Quello 2018 è il miglior gennaio dal 2012, quando cioè Alfa riuscì a distribuire quasi 9000 autovetture in un anno che poi vide la costante discesa delle vendite mese dopo mese. Alle vendite europee si può abbinare anche l’ottima crescita registrata nel Nord America, dove a Gennaio tra USA e Canada sono stati immatricolati circa 1700 modelli.

Nelle prossime settimane arriveranno ulteriori numeri sui mercati extraeuropei prima di quelli di febbraio.

IL RESTO DEL GRUPPO

In gennaio sono 59.900 le immatricolazioni in Europa del marchio Fiat, per una quota del 4,7 per cento. Tra i principali  mercati, nel mese il marchio migliora le proprie performance in  Francia (+3,6 per cento) e in Spagna (+22,2 per cento).

Le vendite di Lancia/Chrysler a gennaio sono poco meno di 4.300 per  una quota allo 0,3 per cento mentre per  Alfa Romeo  le  immatricolazioni del brand sono state quasi 7.500, il 24,4 per cento  in più rispetto all’anno scorso, per una quota dello 0,6 per cento, in crescita di 0,1 punti percentuali. per cento.

Il marchio Jeep in gennaio immatricola oltre 12.500 vetture, il 68,1  per cento in più rispetto allo stesso mese del 2017: oltre al +107,8  per cento conseguito in Italia, Jeep cresce del 40,2 per cento in  Germania, del 47,3 per cento in Francia e addirittura del 124,9 per  cento in Spagna.

Infine, il marchio di lusso Maserati a gennaio ha  immatricolato 774 vetture.