Industria Felix, consegnati i premi nazionali: ci sono anche quattro aziende ciociare

Consegnati i premi Industria Felix alle imprese più performanti. Nel Lazio sono 37 di cui 4 in provincia di Frosinone e 8 in provincia di Latina

Ci sono quattro aziende della provincia di Frosinone e otto di quella di Latina tra le 79  imprese (37 del Lazio e 42 della Campania), premiate questa mattina nell’Aula Chiesa dell’Università Luiss Guido Carli di Roma. Hanno ricevuto il Premio ‘Industria Felix – Il Lazio e la Campania che competono”.

Nelle 37 realtà laziali ci sono delle aziende risultate con indici eccezionali sotto il profilo delle performances gestionali. E proprio tra queste ci sono: la Cartiera Francescantonio Cerrone di Aquino,  l’Eco Liri di San Giorgio a Liri, la Delta Lavori di Sora e la  Prima Sole Components con sede a Torrice.

Per l’assegnazione del premio è stata svolta una inchiesta da Industria Felix e Cerved  che ha identificato le eccellenze industriali nel Lazio e in Campania, analizzando piu di 15mila bilanci delle Pmi e delle grandi societaà di queste due realtà territoriali. (leggi qui Le aziende che rendono di più: 4 sono a Frosinone e 8 a Latina)

BOCCIA: ISTITUZIONI ASCOLTINO IMPRESE

Presenti alla premiazione svoltasi questa mattina, il direttore generale della Luiss, Giovanni Lo Storto, il presidente di Unindustria, Filippo Tortoriello, il vicepresidente di Confindustria Campania, Filippo Liverini. Ma anche l’assessore allo Sviluppo economico di Roma Capitale, Carlo Cafarotti, il consigliere della Regione Lazio, Fabio Refrigeri. Per laRegione Campania gli assessori Valeria Fascione e Amedeo Lepore.

L’evento si e’ aperto con la lettura di un messaggio scritto inviato dal presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia.

Le imprese premiate oggi sono esempi ancora una volta espressione di un made in Italy che ha grandi potenzialità. E tanta energia, che non si arrende e che rilancia. Bisogna promuovere un maggiore riconoscimento di quel ruolo sociale delle imprese che è sempre più necessario. Alle istituzioni e all’opinione pubblica va dunque la nostra richiesta di ascoltare con sempre maggiore attenzione la voce di queste imprese” ha detto Boccia.

ENEL PRIMA PER NUMERO ADDETTI

Nell’ inchiesta condotta sono stati analizzati i bilanci di 9.580 società di capitali con sede legale nel Lazio e fatturati/ricavi compresi tra i 2 milioni e i 68,4 miliardi. E 6.752 bilanci di società con sede legale in Campania e fatturati/ricavi compresi tra i 2 milioni e i 2,1 miliardi di euro.

Tra le imprese premiate per la provincia di Roma ci sono per il maggior numero di addetti Enel Spa. Con 65mila, e Leonardo Spa, con 45mila.

Enel primeggia anche per la liquidità. Con 12,27 miliardi di euro, seguita da Eni con 5,6 miliardi.

IL  LAZIO STENTA A RIPRENDERSI DA CRISI

I dati elaborati sulle aziende laziali dicono anche che la regione non sta attraversando un buon momento a livello economico. Ed è proprio su questo che pone l’accento l’amministratore delegato di Cerved, Marco Nespolo.

“Le realtà premiate sono delle eccellenze emerse in contesti diversi. – ha detto –  In Campania registriamo una ripresa sostenuta. Mentre il Lazio stenta a riprendersi dalle profonde ferite della crisi, con una presenza di società a rischio tra le più alte della Penisola”.

I RECORD DELLE AZIENDE CIOCIARE

L’Albo d’oro di questa edizione del premio certifica che la Cartiera Francescantonio Cerrone di Aquino  ha la Migliore Media impresa della provincia di Frosinone.

La Delta lavori spa risulta essere invece la Miglior impresa Under 40 della provincia di Frosinone mentre Eco Liri SpA è la migliore grande impresa e miglior impresa femminile ciociara.

Alla Prima Sole Components è andato il premio come Miglior impresa per Fatturato/Ricavi, Mol, Utile netto, Liquidità e Numero Addetti della provincia di Frosinone.