A Siderpali la maxi commessa Enel da dieci milioni

La Siderpali di Anagni si aggiudica la gara bandita dall’Enel per dieci milioni di euro. È il più grande appalto di settore a livello nazionale. Dirigenti e lavoratori fiduciosi

Ettore CESARITTI

per CIOCIARIA OGGI

*

Siderpali si aggiudica forniture per dieci milioni di euro nella gara d’appalto dell’Enel per i pali in acciaio MT-BT. La Siderpali, società della Mitas Group Company con sede ad Anagni, annuncia l’acquisizione della maxi commessa «per la fornitura dei pali in acciaio per le linee aeree della Distribuzione». Nel dettaglio: «La gara aggiudicata da Enel lo scorso aprile costituisce il principale appalto di settore in Italia e la fornitura, che avrà durata biennale, ha portato a pieno regime la relativa linea produttiva in Siderpali».

 

Comprensibile soddisfazione per la dirigenza aziendale, che aggiunge: «L’importante risultato conferma ancora una volta la determinazione della nostra società a riprendersi rapidamente la leadership storica di settore mediante il pieno sfruttamento delle sue grandi e distintive potenzialità. I pali per linee aeree prodotte da Siderpali, attraverso l’impiego delle più avanzate tecnologie a livello internazionale, daranno un significativo contributo a valorizzare l’infrastruttura del nostro Paese». Soddisfazione anche tra gli addetti ai lavori e le maestranze, che vedono riconosciuta la professionalità grazie alla quale Siderpali brilla da anni nel firmamento delle aziende serie e affidabili.

 

Si tratta per Eurozinco

Intanto, a pochi passi da Siderpali, il piazzale della Eurozinco si sta riempiendo di automobili, collocate grazie ad un contratto di locazione temporanea. La Eurozinco, consorella di Siderpali tanto da essere collocate l’una di fronte all’altra, si trova in stato pre-fallimentare, ma con interessanti trattative avviate per l’acquisizione del sito.

 

L’azienda, specializzata nella zincatura e finitura dei prodotti realizzati da Siderpali, è nel mirino della Mitas Group Company, che completerebbe così la filiera produttiva. Non potendo contare su Eurozinco, infatti, Siderpali sopporta il costo di trasporto e lavorazione presso terzi della produzione in acciaio; un costo notevolmente ridotto se “made in Anagni”.

 

Il prezzo di partenza per l’acquisizione dell’azienda era notevole e con i ribassi si spera di raggiungere a breve una cifra accessibile. Lo sperano soprattutto i dipendenti e le numerose imprese dell’indotto. Nel caso di acquisizione, la locazione a favore dei gestori della “movimentazione automobili” verrebbe annullata, e dopo i necessari interventi di manutenzione straordinaria, il sito tornerebbe alla destinazione originale.