Psr: bando da 1,6 milioni per i servizi di base

Via al bando da 1,6 milioni di euro del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020. Lo ha pubblicato la Regione Lazio. Servirà per i servizi di base e rinnovamento dei villaggi nelle zone rurali.

La Regione Lazio ha bandito 1.650.000 euro del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 per i servizi di base e rinnovamento dei villaggi nelle zone rurali.

LE FINALITÀ

Nello specifico, il bando persegue gli obiettivi di: favorire la tutela e la riqualificazione del patrimonio rurale, sostenendo la stesura dei piani di gestione per i siti della rete Natura 2000 e per le aree naturali protette di interesse regionale e statale. Inoltre tra gli scopi del provvedimento c’è sviluppo locale nelle zone rurali con la predisposizione di piani per la crescita dei servizi comunali di base. E dunque  per la realizzazione di nuove  infrastrutture. Ma anche  il rinnovamento dei villaggi rurali, il restauro e la riqualificazione del patrimonio culturale e naturale dei villaggi e dei paesaggi rurali.

I DESTINATARI DEL BANDO

“I destinatari sono: i soggetti gestori dei siti della rete Natura 2000  e delle aree naturali protette, ricadenti nelle aree rurali ad agricoltura intensiva e specializzata”. Ha spiegato in una nota l’assessore all’agricoltura della Regione Lazio, Enrica Onorati.

“Nelle aree rurali intermedie e nelle aree rurali con problemi complessivi di sviluppo.
Possono usufruire di questa opportunità anche gli enti pubblici. Singoli e associati con una popolazione residente inferiore a 1500 abitanti a esclusione degli enti pubblici facenti parte dei GAL”. Ha concluso.

Il testo del bando e tutti i dettagli saranno pubblicati sul sito www.lazioeuropa.it.