La Regione finanzia la Creatività, ecco i bandi

Tre bandi per sostenere e stimolare le imprese legate all'economia creativa. Premiati 179 progetti. I tre bandi della Regione Lazio

Quasi il dieci per cento del valore aggiunto prodotto nel Lazio deriva dall’economia creativa. Realizza 14,9 miliardi di euro di valore e conta 204mila addetti. La Regione Lazio ha deciso di stimolare la crescita del settore. E di promuovere la nascita di nuove imprese in questo settore su tutto il territorio: dalle startup alle piccole aziende, alla grande industria.

È per questo che sono stati messi a punto tre bandi “Creativita’ 2020“, “Fondo per startup creative e culturali” e “Interventi per l’Artigianato“. Oggi l’assessore allo Sviluppo Economico, Gian Paolo Manzella, ha premiato i 179 progetti vincitori che si sono aggiudicati finanziamenti per 9.487.952 euro e che generano investimenti complessivi per 15.726.688 euro.

Bando creatività

Per quanto riguarda il bando Creativita’ 2020, uno degli otto del pacchetto Reindustrializzazione lanciato dalla Regione, era pensato, tra le altre cose, per stimolare la collaborazione tra imprese (dalle micro alle grandi) e Organismi di Ricerca e Diffusione della Conoscenza per lo Sviluppo, la produzione e la distribuzione di prodotti Cross-Mediali, per la post produzione digitale e per lo sviluppo di applicazioni digitali anche nel campo della medicina, della salute e del benessere personale.

Sono 49 i progetti premiati, per 11,6 milioni di investimenti, di cui 6,5 milioni di contributi da parte della Regione (fondi Por-Fesr 2014-2020). Coinvolte in tutto 56 imprese e 11 organismi di ricerca.

Startup creative

Il bando “Fondo per startup creative e culturali” e’ stato pensato per sostenere la nascita e/o lo sviluppo di imprese nel settore delle attivita’ culturali e creative e in particolare nei settori audiovisivo, editoria, tecnologie applicate ai beni culturali, artigianato artistico, design, architettura e musica, cofinanziandone i costi di avvio e di primo investimento.

In tutto 17 i progetti premiati oggi; poco meno di 500.000 euro i contributi erogati per investimenti complessivi per 665.000 euro. Quanto ai settori dei progetti: 5 sono di artigianato artistico, 1 design, 2 audiovisivo, 4 tecnologie applicate ai beni culturali, 3 editoria e 2 musica.

Interventi per l’Artigianato

Per quanto riguarda il bando Interventi per l’artigianato pensato per potenziare la produttivita’, la competitivita’, la creativita’ e l’innovazione delle imprese artigiane sono 113 i progetti premiati (per quanto riguarda i settori, 11 sono dell’artigianato artistico, 4 di agricoltura e ambiente, 2 audiovisivo, 6 design, 32 edilizia, 9 impiantistica, manutenzione, riparazione, 35 produzione artigianale e 14 servizi).

Il contributo complessivo regionale erogato e’ stato di circa 2,5 milioni di euro che vanno a generare in tutto 3,4 milioni di investimento.

Per questo bando merita ricordare che era prevista una premialita’ per progetti che comportassero l’assunzione di giovani under 35; sono 13 i progetti che ne hanno beneficiato.

Puntare sulle imprese creative

Da 10 anni con il presidente Nicola Zingaretti puntiamo sulle imprese creative, in particolare sul rapporto tra creativita’ e artigianato. Prima alla Provincia di Roma e poi alla Regione Lazio abbiamo impostato programmi su questo punto e investito risorse, molto spesso europee. Oggi, a testimoniare questo processo, c’e’ anche un assessore con delega a ‘Lazio creativo’. Il nostro obiettivo e’ stato ed e’ chiaro: mettere la parola creativita’ ‘dentro’ la politica e l’amministrazione in maniera permanente. Semplicemente perche’ passa da qui un elemento fondamentale della qualita’ dello sviluppo regionale e della crescita economica“. Cosi’ l’assessore Manzella durante il suo intervento.

Il futuro– ha aggiunto- e’ nella ‘contaminazione’, nel far parlare insieme linguaggi diversi, nel far lavorare insieme settori tradizionali e settori innovativi, nel portare i valori creativi dentro la Pubblica Amministrazione. Questa e’ la chiave dello sviluppo di una vera societa’ dell’innovazione. E noi come Regione abbiamo tutti i numeri per stare tra le grandi Regioni innovative: da una forza dell’industria creativa a un grande bacino universitario sino a una grande tradizione artigiana. Nel futuro bandi ancora piu’ semplici, voucher per promuovere collaborazioni tra artigiani e creativi e un sostegno ai vincitori dei nostri bandi per ‘fare rete’ e continuare a lavorare insieme“.