Le rate? Nel Lazio 330 euro al mese, a Frosinone le più basse: 308 euro

L'analisi dell'indebitamento nel Lazio. In media si pagano 330 euro di rate al mese. Meno di tutti sono indebitati i cittadini della provincia di Frosinone: la loro rata è di 308 euro

I cittadini del Lazio pagano rate mensili in media di 330 euro. La regione si colloca al 12esimo posto in Italia. Al di sotto della media nazionale. E’ questo il dato emerso dall’analisi di Mister Credit, l’area di Crif che si occupa dello sviluppo di soluzioni e strumenti educational per i consumatori.

A FROSINONE SOLO 308 EURO.

Più nel dettaglio, a livello provinciale spicca Roma che, con una rata media mensile pari a 397 euro, si posiziona al 21esimo posto assoluto nella graduatoria nazionale. Seguono Viterbo e Latina, rispettivamente con 322 e 321 euro,. Chiudono la graduatoria Frosinone con 308 euro e Rieti con 301.

Per quanto riguarda la distribuzione delle diverse tipologie di contratti di credito, l’incidenza dei mutui all’interno del portafoglio delle famiglie risulta pari al 19,2%, dato che colloca la regione al 14esimo posto assoluto, al di sotto della media nazionale.

Relativamente ai prestiti personali, invece, il peso sul totale dei finanziamenti attivi risulta pari al 34,4% mentre per i prestiti finalizzati all’acquisto di beni e servizi l’incidenza sul totale si attesta al 46,4%.

L’INDEBITAMENTO RESIDUO

Infine, relativamente all’indebitamento residuo per estinguere i finanziamenti attivi, il Lazio si colloca all’11esimo posto in Italia, con 32.779 euro. La provincia laziale con il debito residuo più elevato risulta essere Roma, con 48.087 euro, che la colloca al terzo posto assoluto nel ranking nazionale e molto al di sopra della media regionale.

Al contrario, la provincia laziale i cui cittadini risultano meno esposti verso le aziende di credito è Frosinone, che con soli 25.684 euro si caratterizza per un indebitamento medio di poco superiore alla metà di quello registrato nella Capitale.

FROSINONE PROVINCIA MENO ESPOSTA

La provincia laziale con il debito residuo più elevato risulta essere Roma, con 48.087 Euro, che la colloca al 3° posto assoluto nel ranking nazionale dietro a Milano con 52.595 Euro e Bolzano con 49.364 Euro, e molto al di sopra della media regionale.

Questo dato può trovare una giustificazione nel maggior peso dei mutui all’interno delle famiglie capitoline e della provincia, che per natura si caratterizzano per importi più elevati.

Al contrario, la provincia laziale i cui cittadini risultano meno esposti verso le aziende di credito è Frosinone, che con soli 25.684 Euro si caratterizza per un indebitamento medio di poco superiore alla metà di quello registrato nella Capitale.