Piacere, Saxa: sono la tua nuova moglie giovane

Alla vigilia della firma dal notaio, il nuovo proprietario dello stabilimento Ideal Standard di Roccasecca ha voluto conoscere i lavoratori. ha stretto la mano a tutti. "Saxa è come la moglie giovane e piena di energia che arriva al termine di un matrimonio finito dopo trent'anni"

Camicia bianca, cravatta blu, niente giacca ma giubbotto Fay per ripararsi dal freddo: Francesco Borgomeo si è presentato nel pomeriggio a Roccasecca. Per conoscere quelli che da domani, anche sotto l’aspetto formale, diventano i suoi nuovi 300 dipendenti.

Fino a questa sera sono dell’Ideal Standard di Roccasecca. E da mercoledì mattina, dopo la firma dal notaio a Milano, diventano il cuore della nuova Saxa Grestone.

A casa, Francesco Borgomeo ha lasciato l’espressione tirata che in genere hanno gli imprenditori: soprattutto dopo che hanno messo una firma su un impegno da 30 milioni di euro. E che hanno di fronte un progetto tutto da inventare e costruire. Sul quale confrontarsi ogni giorno con i soci finanziatori che hanno cassaforte e conto corrente oltre Manica. Il discendente della famiglia che all’inizio del Novecento possedeva le storiche fornaci di Formia, all’ingresso a Roccasecca si è fatto precedere da un sorriso largo da un orecchio all’altro.

Appena ha messo piede nella sala mensa del suo nuovo stabilimento lo hanno accolto con un applauso. E lui ha voluto stringere la mano ad uno ad uno a quei 300 lavoratori. Anche alla decina di interinali che erano stati mandati via poche settimane prima che lui scendesse in campo per salvare la fabbrica (leggi qui Il gruppo Borgomeo (Saxa Gres) rileva lo stabilimento Ideal Standard di Roccasecca). Li ha ripresi tutti.

Smetteranno di fabbricare lavandini e sanitari, si proietteranno nella Green economy, nell’economia circolare: produrranno sanpietrini a base ceramica. Oggi in Italia non si fanno più: quando se ne rompe uno lo importiamo dalla Cina.

Come avverrà quella trasformazione, Francesco Borgomeo lo ha spiegato nel pomeriggio parlando ai lavoratori.

Ha illustrato il piano di trasformazione dello stabilimento, il progetto di adeguamento e di modernizzazione. Si comincia subito con la progettazione, poi c’è il patto con il Ministero per ottenere le autorizzazioni in tempi ragionevoli. Subito, via con la creazione delle nuove linee. Entro la fine dell’autunno, se non ci sono intoppi, i lavori devono essere completati. In inverno deve partire il collaudo e la verifica di tutto. A gennaio 2019 si parte con la prima ondata di riassunzioni destinate alle produzione. E poi, a mano a mano, il personale viene richiamato in fabbrica: fino a riassorbire tutti entro un massimo di due anni.

Nel frattempo si va in cassa integrazione. Per ammortizzare i tempi di erogazione degli assegni da parte dell’Inps, il sindaco Giuseppe Sacco ha rivelato che c’è già un’intesa con Banca Popolare del Cassinate che è pronta ad anticipare la liquidità ai lavoratori.

Francesco Borgomeo ha chiesto un patto di lealtà e di fiducia. “Siamo quasi all’inizio di una nuova grande storia” ha detto l’imprenditore che è riuscito a mettere intorno al suo progetto 4 fondi di investimento internazionali molto aggressive.

Ha parlato di un progetto ambizioso, che punta ad andare molto lontano nel tempo.

Ai più anziani ha detto «So che avete dato tantissimo a questa fabbrica, per molti di voi è stato come un matrimonio ed è stata la vostra seconda famiglia. Ma accade che anche i matrimoni lunghi trent’anni talvolta si rompano: considerate allora Saxa Grestone come la vostra nuova moglie, più giovane e con tantissima energia e voglia di fare».

Anche loro hanno voglia di fare. Nel pomeriggio hanno iniziato a fare pulizia: delle vecchie paure, delle preoccupazioni. A partire dalla pagina Facebook che avevano aperto per raccontare la loro protesta, giorno dopo giorno. l’hanno rivoluzionata. Ora c’è questo nuovo messaggio all’ingresso:

Dalla crisi Ideal Standard nasce questa pagina, riconvertita anch’essa in Saxa Grestone , da oggi in poi pubblicheremo solo cose belle, se ce lo permetteranno ci faremo anche un po’ di pubblicità.
Nuova avventura per tutti noi operai, oggi abbiamo conosciuto il Pesidente Borgomeo che tra abbracci strette di mano e applausi ci ha illustrato il nuovo piano industriale… Forza ragazzi c’è un lavoro da fare, portare la Saxa Grestone di Roccasecca a fare l’eccellenza di questi nuovi prodotti.

Poi è iniziata l’assemblea con i sindacati: durante la quale i lavoratori sono stati chiamati a firmare l’accordo di passaggio da Ideal Standard a Saxa Grestone. Ne sarebbe bastato anche uno contrario per far saltare l’intera operazione.

Hanno detto che il 28 febbraio firmano tutti. Mercoledì mattina si va dal notaio. La moglie giovane può entrare nella sua nuova casa.