Il mattone? Costa tanto e rende poco

Investire nel mattone è stata per decenni l’abitudine consolidata degli italiani. Ma oggi conviene ancora cercare di guadagnare acquistando immobili?

I numeri de Il Sole 24 Ore dicono che – secondo calcoli puramente finanziari –  conviene pagare mensilmente l’affitto. Anche alla luce di un calo dei costi registrato negli anni. Un trend che eccetto per Bologna, Brescia, Brindisi e Cuneo, accomuna tutti i capoluoghi italiani.

A FROSINONE E LATINA

Dunque neanche Frosinone e Latina restano fuori dal calo dei costi medi per un bi-trilocale di 80 mq. Nel capoluogo ciociaro ci vogliono 409 euro al mese con un calo dell’1,25% rispetto al 2016.

Nel capoluogo pontino invece di euro ne occorrono 493 ogni 30 giorni per lo stesso tipo di immobile. Con una diminuzione molto più contenuta rispetto a Frosinone: -0,22%.

Latina così si attesta perfettamente nella media nazionale che scende attestandosi a 493 euro mensili, Frosinone invece è di 84 euro più economica.

Laddove si abbassa il prezzo del canone di locazione, in sintesi dice Il Sole 24 Ore, conviene scegliere di affittare e non di acquistare. In quest’ultimo caso, dati alla mano, comprare con l’obiettivo di affittare non è una scelta oculata.

Tra tasse, imposte e morosità da tenere in conto, il rendimento annuo  si aggira in media al 2%. Poco, troppo poco, rispetto al capitale iniziale da investire.

Certo, evidenzia il quotidiano economico, ciò che l’economia non può tenere in conto è l’aspetto  assolutamente personale, anche perché sulla scelta pesano fattori affettivi e di status sociale  difficilmente misurabili. Ad esempio: avere un alloggio di proprietà, anziché affittarlo, in provincia di Frosinone rappresenta ancora oggi uno status. Anche se il capitale da investire ed il tempo necessario per realizzare l’operazione, sono ingenti.

Diverso sarebbe realizzare lo stesso investimento in una zona diversa dal sud Lazio: a Roma ad esempio. Lì  l’importo degli affitti è tale da rendere molto remunerativo l’investimento ed in tempi brevi

Ma se dovessimo restare nella logica di un’educazione finanziaria di base, per chi ha una buona   capacità di risparmio l’affitto rappresenta un costo più che controbilanciato dal fatto che questa scelta permette di risparmiare qualcosa in più ogni mese – rispetto alle rate di un mutuo.

Soldi questi che – parola di economisti – potrebbero essere investiti in beni  con un rendimento migliore.