Invest in Rome, per far conoscere le aziende del Lazio agli investitori

Al via la serie di incontri tra Pmi del Lazio ed investitori stranieri. Fanno parte del progetto pilota 'Invest in Rome and Lazio platform'.

Dall’Ict ai beni culturali, dall’aerospazio al turismo, passando per la cybersecurity e il greenpower. Sono in tutto 35 le imprese del Lazio ammesse a partecipare al progetto pilota ‘Invest in Rome and Lazio platform‘.

Il progetto è stato realizzato da Unioncamere Lazio in collaborazione con la Camera di commercio di Roma, supportato dalla Regione Lazio attraverso Lazio Innova. Punta ad attrarre investimenti, dall’Italia e dall’estero, verso il sistema produttivo regionale del Lazio.

Dopo la call lanciata lo scorso ottobre e rivolta alle aziende interessate e una giornata formativa che si e’ tenuta il 21 novembre, oggi in via de’ Burro’ le 35 imprese del Lazio selezionate incontrano i potenziali investitori.

Per loro sono stati organizzati più di 183 appuntamenti.

Obiettivo del progetto pilota è quello di favorire l’incontro tra le piccole e medie imprese e le start up del territorio con gli investitori interessati ad aziende innovative con potenzialità di crescita.

Invest in Rome and Lazio‘ vuole essere cosi’ una piattaforma di incontri tra aziende, consorzi e centri di ricerca, localizzati nella regione, con investitori di natura industriale e finanziaria.

Francesco Marcolini, ceo di Greenhill advisory, la società che ha coordinato questa giornata pilota «È un progetto realizzato dalle Camere di commercio del Lazio grazie alla Regione che ha deciso di puntare su ‘Invest in Rome and Lazio’. Si tratta di mettere in contatto 35 esempi innovativi del Lazio con i fondi di venture capital di grandi aziende».

Marcolini ha sottolineato come emerga finalmente un risultato sconosciuto spesso anche a livello nazionale: «nel Lazio esiste un tessuto di aziende ad alto tasso tecnologico in grado di competere a livello internazionale. Sono passi avanti: questa regione si qualifica come area in grado di attrarre investimenti».

Prima degli incontri b to b, Unioncamere e Camera di commercio hanno dedicato la mattinata al tema ‘Investire nell’Innovazione‘ con interventi degli esperti del settore come Paolo Anselmo, presidente Italian Business Angels Network, Marco Baga, head of Investment Banking di Banca Profilo, Michele Fortunato, digital innovation specialist Enel, Sergio Luciano Buonanno, Ceo Invitalia Venture, e Giancarlo Rocchietti, presidente del Club degli Investitori.