Iamunno e la sfida delle imprese sul web

Unindustria si confronta sulle piattaforme eCommerce come leva di competitività, tra cui Alibaba e non solo. Un evento in collaborazione con Unicredit e con il contributo di Biscotti Gentilini! Iamunno: «Imprescindibile sapere comunicare efficacemente l'impresa e il brand aziendale»

Oltre 170 tra imprenditori, comunicatori d’impresa e professionisti del mondo innovation technology hanno preso parte, nella sede romana di Unindustria, al confronto sul ‘Digital Business – Vendere al mondo con l’e-commerce‘.

L’appuntamento è il quarto, in ordine di tempo, del ciclo d’incontri ‘L’impresa di raccontarsi’, l’iniziativa promossa dal Comitato Piccola Industria di Unindustria nata per approfondire i vantaggi derivanti da un utilizzo corretto dei nuovi media digitali.

Dopo avere analizzato, nei precedenti appuntamenti, le opportunita’ di business per le Piccole e Medie Imprese, offerte in particolare dalle piattaforme social e dalle nuove frontiere del digitale, il convegno si e’ focalizzato sui benefici che l’e-commerce, ovvero la compravendita di beni e servizi commercializzati attraverso piattaforme on line, puo’ apportare, soprattutto in termini di apertura ai mercati esteri, per tutto il sistema delle imprese.

Internet cambia il modo di vendere

Le piattaforme digitali stanno cambiando il modo di vendere– ha dichiarato Gerardo Iamunno, presidente del Comitato Piccola Industria di Unindustria e amministratore della Gran Tour di Paliano- I clienti possono acquistare un prodotto e/o un servizio con un semplice ‘clic’, in qualsiasi luogo e in qualunque momento. In questo contesto, sempre in evoluzione, per noi imprenditori è diventato ormai imprescindibile sapere comunicare efficacemente l’impresa e il brand aziendale, soprattutto sul web, per rimanere competitivi.

L’e-commerce non è solo una vetrina virtuale per la vendita reale dei prodotti e servizi, ma anche una opportunita’ unica per aprirsi e raggiungere efficacemente nuovi mercati internazionali grazie alla capillarita’ del web. Solo così– ha concluso Iamunno – le imprese che nascono piccole possono puntare a diventare sempre piu’ grandi».

Il supporto di Unicredit

UniCredit, ha aggiunto Giovanni Forestiero, responsabile per il Centro Italia di UniCredit, ha tra i suoi obiettivi quello di supportare le aziende che già esportano o che vorranno operare a livello internazionale e il canale dell’eCommerce è oggi fondamentale: in Italia vale 7,5 miliardi di euro, il 6% delle esportazioni totali ed è in crescita del 25% all’anno.

UniCredit ha lanciato Easy Export, un’offerta ad hoc per i clienti, comprensiva dei servizi bancari, logistici e di marketing online, e ha avviato una collaborazione con Alibaba.com, il marketplace B2B di Alibaba Group, con l’obiettivo di rendere piu’ accessibili i mercati mondiali alle imprese italiane che vogliono esportare, attraverso varie iniziative di marketing.

Avvicinare i mercati

Per Vittoria Carli, presidente della Sezione It di Unindustria, «le piattaforme italiane di E-business hanno il grande compito di avvicinare ai mercati internazionali le Pmi italiane. Possono così esaltare la loro offerta di tipicità e lo stile di vita nazionale, accedendo direttamente ai clienti più lontani. Ma anche avviando una seria collaborazione con le piattaforme dei giganti del web, europei e internazionali».

All’incontro hanno partecipato Guido Lucarelli, ceo di B2X, Marco Wallner, head of Corporate commercial synergies, corporate sales & marketing Italy UniCredit, Daniela Cims, UniCredit Gtb e, come testimonianza aziendale, Paolo Gentilini, presidente ed amministratore delegato Biscotti Gentilini.

.