Ecco Innova Venture: 20 milioni per start up e Pmi del Lazio

La Regione Lazio ha presentato Innova Venture. È il fondo grazie al quale mette a disposizione di start up e piccole e medie imprese 20 milioni di euro.

Venti milioni di euro a disposizone delle start up e delle piccole e medie imprese del Lazio a cui serve un’iniezione di capitale per crescere e svilupparsi sul mercato. Grazie alla Regione Lazio e a co-investitori privati e indipendenti.

UNA NUOVA OCCASIONE

Una nuova occasione per sviluppare il nuovo modello di sviluppo regionale“, secondo il presidente della Regione, Nicola Zingaretti.
Si chiama ‘Innova Venture‘ il fondo presentato oggi dallo stesso Zingaretti e dall’assessore regionale allo Sviluppo economico, Gianpaolo Manzella destinato ai piccoli imprenditori regionali. Per accedere alle risorse la Regione Lazio ha predisposto un avviso con una dotazione finanziaria di 20 milioni di euro. Destinato a piccole e medie imprese che non abbiano operato in alcun mercato, che non abbiano effettuato la loro prima vendita commerciale da oltre 7 anni. O che richiedano investimenti in equity e/o quasi equity per importi superiori alla media del loro fatturato negli ultimi 5 esercizi . E a promotori (persone fisiche o giuridiche) di Pmi da costituire dopo la delibera del Comitato di Investimento e prima dell’effettivo coinvestimento.

IL FONDO INNOVA VENTURE

Il fondo Innova Venture è stato costituito, come detto, per investire direttamente. Insieme a co-investitori privati e indipendenti, nel capitale di rischio delle startup e nelle Pmi del Lazio. Tra i co-investitori, che possono essere persone fisiche o giuridiche, rientrano i fondi di investimento vigilati, i business angel, altri investitori finanziari e industriali.
Gli investimenti del nuovo fondo riguardano esclusivamente imprese che non siano risultate di interesse da parte dei fondi cofinanziati da Lazio Venture. Perchè non coerenti con le loro strategie di investimento. Almeno il 50% degli investimenti sarà in imprese il cui ambito di operatività sia riferito alle Aree di Specializzazione individuate nella Smart Specialisation Strategy della Regione Lazio. E ai settori “ad alta intensità di conoscenza“.

L’investimento minimo del co-investitore privato dovra’ essere, a seconda dei casi del 30%, 40% o 60%.
L’istruttoria delle proposte sara’ curata da Lazio Innova.  La valutazione e le relative decisioni di investimento, gestione e disinvestimento, spetteranno a un Comitato di Investimento indipendente con una consolidata esperienza negli investimenti in venture capital. Sarà questo organismo che selezionerà gli investimenti in base ai ritorni finanziari attesi e secondo logiche commerciali.

LA PRESENTAZIONE DELLE PROPOSTE

Le proposte dovranno essere presentate dalle ore 12.00 del 18 settembre 2018 esclusivamente a mezzo Pec. Dopo aver compilato il form apposito sulla piattaforma GeCoWEB(www.lazioinnova.it/gecoweb). Accessibile a partire dall’11 settembre 2018.

Innova Venture‘ si aggiunge all’importante strumento regionale attualmente operativo nel settore, Lazio Venture. Programma che mette in campo 56 milioni di euro, attraendo ulteriori capitali privati per almeno 37 milioni. Da investire nei fondi di venture capital, gestiti da operatori professionali, che intendono investire nel Lazio.