BCC: convocata la riunione dei 1.677 soci dell’area Nord-Ovest di Roma

Convocati i 1677 soci delle 11 agenzie della Banca di Credito Cooperativo di Roma - quadrante Nord-Ovest di Roma. I finanziamenti alle famiglie e  imprese: +7,9% (contro una diminuzione del sistema bancario a  livello nazionale). Erogati 119 milioni di euro di nuovi crediti.

La Banca di Credito Cooperativo di Roma riunisce oggi alle ore 18.00 i soci delle zone del quadrante Nord-Ovest di Roma. L’incontro coinvolge 1.677 soci di 11  agenzie. Sono stati convocati presso l’Università degli Studi ”Niccolò Cusano” in Via Don Carlo Gnocchi 3. Si tratta di uno  degli appuntamenti del ciclo di riunioni locali 2017-2018,  tradizionale momento di incontro con gli oltre 33.300 soci della  Banca.

Le 11 agenzie BCC Roma del territorio nell’ultimo triennio (dicembre  2014-dicembre 2017) hanno incrementato i finanziamenti a famiglie e  imprese del 7,9% (contro una diminuzione del sistema bancario a  livello nazionale) erogando 119 milioni di euro di nuovi crediti. Alle comunità locali dell’area nell’ultimo triennio sono stati devoluti  complessivamente oltre 276 mila euro per 287 iniziative di  beneficienza e promozione sociale.

«Questi incontri rappresentano la vocazione e la natura della nostra banca, vale a dire la sua attenzione alle esigenze del  territorio di appartenenza – ha dichiarato Francesco Liberati,  Presidente di BCC di Roma -. Lo scorso anno infatti abbiamo destinato  una cifra importante del nostro bilancio, circa 2 milioni di euro, per finanziare, attraverso i Comitati locali, iniziative di beneficienza e di carattere sociale, culturale e assistenziale, con lo scopo di  migliorare la qualità della vita dei cittadini e delle comunità dove è presente la Banca».

La Banca di Credito Cooperativo di Roma è la prima banca di Credito  Cooperativo in Italia. Fondata nel 1954 con il nome di Cassa Rurale ed Artigiana dell’Agro Romano, opera nel Lazio, nell’Abruzzo interno e in provincia di Padova con 182 agenzie. I soci a fine 2017 sono 33.353.

In base alla classifica stilata da Mediobanca ad ottobre 2017, BCC di  Roma si è classificata al primo posto tra le banche di Credito  Cooperativo per totale attivo, impieghi, raccolta, patrimonio netto,  utile netto, numero sportelli.  Nell’ultimo decennio gli impieghi e la raccolta  allargata sono aumentati rispettivamente del 128,9% e del 79,2%,  attestandosi al 31 dicembre 2017 rispettivamente a 7,3 miliardi di  euro (+4,2% sul 2016) e 11,3 miliardi (+0,2%).

Nel 2017 BCC Roma ha erogato quasi 2 milioni di euro attraverso 23  Comitati Locali a favore di iniziative di beneficienza e  sponsorizzazione sociale. Queste risorse sono state destinate ad  interventi di carattere sociale, culturale, assistenziale, sportivo,  di tutela dell’ambiente, con lo scopo di migliorare la qualità della  vita dei cittadini delle comunità di riferimento.

La Banca nella sua attività si ispira ai principi fondanti della  cooperazione, quali la mutualità e la solidarietà, che si  concretizzano nell’orientamento al cliente e nel radicamento sul  territorio di riferimento, contribuendo a promuovere il benessere  delle comunità dove opera e il loro sviluppo economico e culturale  attraverso un’attiva azione di responsabilità sociale.