Bandi regionali, ecco quelli per i Comuni

Ecco i bandi a disposizione dei Comuni: dalle piste ciclabili alle pensiline, tutto quello che c'è per ora in Regione Lazio.

Troppi bandi con poche risposte. E allora la Regione Lazio chiama i sindaci e gli presenta tutte le le opportunità per il loro Comune o per le attività presenti sul territorio. L’iniziativa è del presidente della Commissione Cultura, l’onorevole Pasquale Ciacciarelli che ha tenuto la riunione con l’ausilio di tecnici regionali.

Sono stati illustrati quattro bandi.

Nidi al via 2

Ai Comuni del Lazio circa 3,3 milioni di euro per l’apertura di asili nido pubblici, finanziati grazie al Fondo sociale europeo.

Per la realizzazione di ciascun progetto, la Regione Lazio erogherà ai Comuni un contributo pari a 3.000 euro (una tantum) per posto/nido attivato fino ad un massimo di 60 posti, al fine di contribuire ai costi di gestione dell’asilo.

Contributi all’associazionismo

Il contributo è destinato alle forme associative per l’effettivo svolgimento di funzioni e servizi rientranti tra le funzioni demandate.

Per le Unioni di Comuni e le Comunità Montane, i contributi sono destinati esclusivamente al contributo delle spese correnti impegnate nell’esercizio finanziario 2017 per l’effettivo svolgimento di funzioni e servizi rientranti tra quelli ammissibili e certificate a firma del Legale Rappresentante e del Responsabile del servizio finanziario dell’ente.

Realizzazione di piste ciclabili

Si intende procedere ad una ricognizione delle esigenze del territorio in materia di ciclabilità utili per la definizione del PRMC (Piano per la mobilità ciclistica).

Le manifestazioni di interesse presentate, potranno costituire un “parco progetti” utile per la definizione del programma degli interventi da finanziare sia con le risorse statali dia con le risorse regionali.

Contributi per la realizzazione di pensiline

Obiettivo dell’iniziativa è quello, attraverso la firma di accordi di adesione dei Comuni alla preposta convenzione con Cotral, di incentivare un processo di rinnovamento delle pensiline presenti nei loro territori.

L’accordo prevede che il Comuni si impegni a realizzare e ad installare a propria cura (e spese) sul suo territorio di competenza un numero di pensiline secondo il progetto ingegnerizzato e montate nel rispetto della normativa di legge in materia.

Cotral corrisponderà al Comune un contributo forfettario unitario di € 3.000,00 oltre Iva per ogni pensilina che dovrà essere realizzata.

Per i dettagli clicca qui