Alfa Romeo torna a correre sui mercati

I cavalli galoppano sotto il cofano del biscione e spingono il brand Alfa Romeo sulla strada della ripresa. Lo stabilimento Stellantis Cassino Plant ha un ruolo centrale nel risultato registrato in queste ore dall’istituto specializzato Dataforce. I numeri dicono che le vendite sono triplicate nei primi 5 mesi del 2023 rispetto allo stesso periodo del 2022.

Non solo. A maggio le immatricolazioni di Alfa Romeo crescono ancora: +13% rispetto al mese precedente. Il marchio raggiunge l’1,8% di Market Share superando a maggio l’8% di quota nel comparto Premium. Cassino Plant ha un ruolo centrale: lo Stelvio prodotto a Piedimonte San Germano è sul podio dell’intero segmento D-Suv.

Il Tonale prodotto a Pomigliano d’Arco e che celebra in questi giorni il suo primo anno su strada si conferma leader tra i C-Suv Premium e sale per la prima volta sul podio assoluto del segmento. Alfa Romeo si conferma il brand Premium con la maggiore crescita anno su anno.

Giulia e Stelvio

La Giulia GTA prodotta a Cassino Plant

Le nuove versioni di Giulia e Stelvio continuano a tenere in alto le vendite: altro l’apprezzamento sul mercato della clientela privata e business. In particolare, a maggio Stelvio è sul podio della classifica assoluta del segmento D-Suv con una quota che supera il 10%.

È un segnale incoraggiante a poche settimane dall’apertura ordini per le nuove ed esclusive Giulia e Stelvio Quadrifoglio. L’obiettivo delle due produzioni cassinati sono gli appassionati del biscione: il target è la sintesi tra raffinatezza tecnica e tecnologia.

Protagonista del mese è stata Tonale: la pluripremiata che è ormai saldamente al primo posto tra i C-Suv Premium, tanto che oltre 1 vettura immatricolata su 4 è proprio il modello Alfa Romeo. Inoltre, con la quota del 6% nel segmento, Tonale è la seconda assoluta della categoria C-Suv, dove si sfidano tutti i brand. Al suo successo ha contribuito la versione top di gamma Plug-in Hybrid 280cv Q4.

Nel complesso il marchio incrementa del 13% le immatricolazioni di aprile, ottenendo l’1,8% della quota totale. Raggiunge quota 8,2% nel comparto Premium, con una crescita di 4 punti percentuali se paragonata allo scorso anno. Gli ottimi risultati di maggio avvalorano il primato di Alfa Romeo: il brand ottiene la maggiore crescita anno su anno.