Acqua e depurazione in tempi rapidi alle aziende: Acea firma il patto

Acea sigla un accordo con quattro associazioni di categoria per semplificare e velocizzare la gestione dei rapporti di fornitura a vantaggio delle imprese.

Allacci dell’acqua e dei servizi idrici in tempi più rapidi per le imprese. Lo prevede il protocollo firmato nella sede della Camera di Commercio a Frosinone da Acea Ato 5 con quattro associazioni di categoria. L’obiettivo è quello di semplificare e velocizzare la gestione dei rapporti di fornitura a vantaggio delle imprese.

Cosa prevede l’accordo

L’intesa, resa possibile grazie alla collaborazione con l’Ente Camerale presieduto da Marcello Pigliacelli, prevede l’attivazione gratuita di specifici sportelli telematici presso le sedi delle associazioni che permetteranno agli associati di dialogare direttamente con Acea Ato 5 per le pratiche di loro interesse. Semplificando e accelerando così i procedimenti amministrativi. Acea Ato 5 ha sottoscritto l’accordo con le seguenti associazioni di categoria: Federlazio, Cna, Confimpreseitalia e Unione Artigiani Italiani. Mentre altre sigle hanno già manifestato l’interesse a firmare a breve il protocollo. L’impegno reciproco assunto da Acea Ato 5 e dalle associazioni è quello di studiare e mettere in atto misure finalizzate a velocizzare i procedimenti amministrativi nell’ambito di quanto consentito dalla vigente legislazione e dalla convenzione di gestione.

L’impegno a migliorare il servizio

Le stesse associazioni si sono impegnate a pubblicizzare presso i propri iscritti il servizio fornito.

“L’impegno a migliorare il servizio idrico, in tutti i suoi aspetti, resta una nostra priorità – ha dichiarato il Presidente di Acea Ato 5 Stefano Magini– Questi accordi sono stati pensati per andare incontro alle esigenze di imprese ed operatori economici grazie a uno strumento di semplificazione e velocizzazione delle pratiche. Un impegno che procede nella stessa direzione gia’ intrapresa, ad esempio, con l’intesa firmata solo pochi giorni fa insieme all’Ater di Frosinone al fine di regolarizzare le utenze e contrastare l’abusivismo ed il disagio sociale”.